Angie – Rolling Stones

By 25 settembre 2016Mascia, Musica
spoiler-ombraridendo

SPOILER!

“Angie” è la suoneria del cellulare di Luigi Ferrari. Nel racconto compare nel capitolo 28, quando Davide Santini mette in atto l’ultima parte del suo diabolico piano, imbrogliando i poliziotti lasciando il cellulare di Ferrari abbandonato in una strada secondaria, mentre lui lo manovra in remoto quando ha già sequestrato il professore.

Angie, asciugati gli occhi

“ma Angie, io ti amo ancora, piccola,
dovunque guardi vedo i tuoi occhi.
Non esiste donna che si avvicini a te,
forza, piccola,
asciugati gli occhi.”

Forse anche per queste struggenti parole , la canzone dei Rolling Stones “Angie” è diventata una delle icone delle ballate romantiche del  rock.

Uscita nel 1973, Angie ha alimentato da allora una serie di leggende metropolitane che inseguono i perchè e i chi. La struttura musicale è di Keith Richards, il quale affidò a Mick Jagger il testo e l’ interpretazione e fu registrata nel novembre del 1972, quindi pubblicata nell’album Goats Head Soup, inciso in Giamaica.

Chi è Angie?

Le ipotesi sono innumerevoli. Se il nome esiste realmente, non può che essere Angela Bowie, moglie di David e amante di Mick Jagger. Oppure potrebbe essere che  Keith Richards, abbia dedicato la canzone a sua figlia Dandelion Angela, ma lei fu la causa di un profondo litigio con Jagger, perchè Keith sospettava fosse sua figlia e poi non è un testo che un padre dedicherebbe alla figlia. Più probabilmente Angie è dedicata alla madre di Dandelion, Anita Pallenberg. Modella, attrice e stilista italiana è stata fino al 1977 la compagna di Keith Richards subito dopo aver avuto una breve relazione con Brian Jones. Anche con Jagger la Pallenberg ha avuto una breve relazione nel 1970, due anni prima della registrazione della canzone. Forse è un tributo che i due artisti hanno voluto dedicare alla stessa persona.

Leave a Reply